Serate gratuite di sensibilizzazione promosse da Istituto Gestalt Firenze e Azioni e Contaminazioni

 

Programma Marzo 2020

MARZO 2020

 

Lunedì 2 Marzo - ore 21.00-23.00

Tempo imperfetto

Presentazione del progetto Scuola-Città Pestalozzi di Firenze e proiezione del film 

Il tempo della noia, il tempo del gioco, il tempo del caso, il tempo della scelta, il tempo dell’avventura, il tempo della scoperta, il tempo delle domande, il tempo del viaggio, il tempo della sorpresa, il tempo della meraviglia, il tempo dell’incredibile, il tempo del tutto è possibile, il tempo dell’incontro, il tempo della sfida, il tempo del riconoscimento, il tempo delle risate, il tempo dell’esultanza, il tempo della differenza, il tempo del confronto, il tempo della delicatezza, il tempo degli sguardi, il tempo dei baci, il tempo dei regali, il tempo di trovarsi, il tempo della perdita, il tempo del ritorno, il tempo del ricordo, il tempo di capire, il tempo di ritrovarsi, il tempo delle parole, il tempo degli occhi, il tempo del racconto, il tempo della poesia, il tempo altro…

Il nostro tempo, raccolto nel tempo infinito di un battito di ciglia, insieme a tutto l’incanto del tempo dell’infanzia.

 

Presenteranno la serata Martina Chiacchiella (sceneggiatrice), Francesco Matera (regista) e Riccardo Sansone (aiuto regista), Paolo Scopetani (insegnante alla Scuola Città Pestalozzi)

 

Per vedere la pagina dell'evento, clicca qui

 

 

Lunedì 9 Marzo - ore 21.00-23.00

Ulisse, nessuno e centomila

Recital di Gianluigi Tosto

La figura di Ulisse ha attraversato le epoche, i secoli, i millenni per giungere fino a noi. Il suo viaggio è durato ben oltre i confini delle Colonne d'Ercole e ancora continua e continuerà, molto al di là delle nostre vite e dei nostri orizzonti.

 

Ma questa figura, in virtù della sua fortissima carica simbolica, si è arricchita, durante il viaggio, di molti aspetti, molte sfaccettature e interpretazioni che gli uomini vi hanno ravvisato nelle varie epoche. Già nell'antichità il personaggio di Ulisse, con la sua proverbiale astuzia, era stato visto, di volta in volta, con accezioni più positive o più negative, a seconda degli autori che ce lo avevano raccontato.

 

Il Novecento, in particolare, è stato molto fertile da questo punto di vista. Molteplici e differenti sono le letture e le interpretazioni che si sono sviluppate intorno al personaggio di Ulisse e alla sua storia, l'Odissea.

 

In questo recital vogliamo liberamente navigare attraverso alcuni di quei materiali poetici e letterari che nel Novecento sono sorti intorno al Mito di Ulisse o, in molti casi, intorno alla necessità e al desiderio di de-mitizzare il personaggio omerico, spogliandolo dei panni austeri che la tradizione gli aveva cucito addosso.

 

Le principali "isole letterarie" intorno alle quali navigheremo saranno il Poemetto Conviviale di Giovanni Pascoli "L'ultimo viaggio", e il romanzo dell'autore francese Jean Giono "Nascita dell'Odissea". Si tratta di due opere, molto diverse fra di loro, che affrontano entrambe la dimensione e il tema della bugia, della menzogna, che si tratti di menzogna liberamente scelta e attivamente perpetrata, come nel caso dell'Ulisse di Giono, o di menzogna che l'uomo subisce da parte del proprio inconscio, come nel caso di Pascoli, il quale si interroga su quale sia il confine tra la realtà e il sogno, tra la realtà e l'illusione creata dalla propria mente.

 

A fare da collante e tramite fra questi due blocchi principali ci saranno bellissimi materiali della Poesia e della Letteratura del Novecento, scaturiti dalla penna di Gabriele D'Annunzio, attratto invece dalla dimensione superomistica di Ulisse nel suo Poema "Maya"; Guido Gozzano, che vede Ulisse come un Dandy che vive su uno yacht; Antonio Tabucchi, che ci dà una bellissima lettura del personaggio di Calipso e del tema dell'immortalità; Jorge Luis Borges, che medita sul senso di tutto il proprio viaggiare una volta che si è tornati a casa; e Konstantinos Kavafis, la cui famosa poesia "Itaca" è un inno al viaggio della vita, dispensatore di tante ricchezze interiori.

 

Mantenendo vivo il ricordo della straordinaria narrazione omerica dalla quale tutti siamo stati incantati e affascinati, scopriremo che il personaggio Ulisse ha ancora da rivelarci tanti lati della nostra stessa natura umana che lui così bene ha saputo rappresentare attraverso le epoche.

 

Per vedere la pagina dell'evento, clicca qui

 

 

 

Lunedì 16 Marzo – ore 21.00-23.00

Ennegramma. La reificazione dell'amore negli enneatipi

con Silvio Oliva psicologo, psicoterapeuta della Gestalt

Alessandro Cini psicologo, psicoterapeuta della Gestalt

L’enneagramma viene da un insegnamento antico che affonda le origini nella tradizione Sufi. Può essere considerato sia uno strumento che permette di studiare il carattere di ogni essere umano, sia un’antichissima griglia diagnostica. Ogni carattere reifica l’amore in una forma diversa e questo spesso crea dei blocchi potenti nella sfera relazionale. Individuare e sciogliere questa reificazione è di fatto un enorme lavoro che abbraccia tutta le relazioni, non solo quella di coppia. La serata avrà carattere teorico-esperienziale.

 

Per vedere la pagina dell'evento, clicca qui

 

 

Lunedì 23 Marzo - ore 21.00-23.00

proiezione del docufilm

Ragazzi come noi - L'eccidio di Campo di Marte-22 Marzo 1944

L'eccidio al Campo di Marte di cinque giovani contadini del Mugello, giovani reclute che dopo l'8 Settembre sono tornati alle loro povere case, al lavoro dei campi e sono stati barbaramente giustiziati, attori involontari di un macabro spettacolo allestito sotto il muro di Maratona, allo Stadio.

Per questo video realizzato con la partecipazione degli studenti del Liceo Scientifico "A. Gramsci", il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha conferito la Medaglia d'Oro al valore civile ai parenti delle giovanissime vittime, nella Cerimonia all'Altare della Patria il 25 Aprile 2008.

 

Alla proiezione del docufilm sarà presente l'autrice prof.ssa Alessandra Povia Valdimiro.

 

Per vedere la pagina dell'evento, clicca qui

Per saperne di più sul progetto PERCORSI DI MEMORIA e sulle altre date di proiezione, clicca qui

 

 

Lunedì 30 Marzo - ore 21.00-23.00

Luca Petrini - Psicologo, psicoterapeuta della Gestalt

Intimità, sensualità, erotismo

Similitudini, differenze e sovrapposizioni di questi tre vissuti relazionali

La partecipazione alle serate di sensibilizzazione è gratuita.

Prenotazione OBBLIGATORIA.

In caso di annullamento di un incontro, potrà essere avvisato soltanto chi si è prenotato.

Prenotazioni: segreteriagestaltfirenze@gmail.com

2 Marzo 2020

Lunedì ore 21.00 - 23.00

9 Marzo 2020

Lunedì ore 21.00 - 23.00

16 Marzo 2020

Lunedì ore 21.00-23.00

23 Marzo 2020

Lunedì ore 21.00 - 23.00

30 Marzo 2020

Lunedì ore 21.00-23.00

Fondo Arti e Gestalt

Via del Guarlone 67/A - Firenze

Serata di sensibilizzazione gratuita

prenotati!

3277,3188,3255,3263,3251,3259,3262,3188,3212,3188,3259,3264,3256,3265,3218,3251,3268,3270,3199,3253,3265,3271,3264,3269,3255,3262,3262,3259,3264,3257,3200,3259,3270,3188,3198,3188,3269,3271,3252,3260,3255,3253,3270,3188,3212,3188,3227,3264,3256,3265,3186,3223,3272,3255,3264,3270,3265,3188,3279
Your message has been successfully sent.
Oops! Something went wrong.